neurochirurgia

La neurochirurgia è una specialità eminentemente chirurgica che si basa su  tecniche moderne fondate sul massimo rispetto del tessuto nervoso e sull’ottenimento di migliori risultati con metodiche poco invasive, come la microchirurgia endoscopicamente assistita; inoltre sono disponibili strumentazioni molto sofisticate anche per l’accesso cranico e per la manipolazione chirurgica, come l’aspiratore ad ultrasuoni laser, il neuronavigatore, il neuroendoscopio e nuovi materiali per l’impiantistica vertebrale e cerebrale.

I principali campi di applicazione della neurochirurgia comprendono la rimozione di tumori dell’encefalo e del midollo spinale, interventi su emorragie da rottura di aneurisma e malformazioni arterovenose, rimozione di ematomi intracerebrali. È inoltre possibile correggere le dislocazioni delle vertebre, che causano pressione sul midollo spinale e sulle sue radici nervose, e intervenire sull’ernia del disco lombare. Per quanto riguarda le malformazioni neonatali, si possono compiere interventi per encefalocele, mieloschisi, mielomeningocele, e idrocefalia e per asportare neurinomi e  fibromi.